Uno spettacolo da fare. Due fratelli, Augusto e Toni, che si contendono la scena, litigando su chi debba recitare. E che cosa, recitare?
Toni vuole leggerezza: musica, canzoni, allegria, spensieratezza.
Augusto vuole contenuti, poesia, “messaggi profondi” da inviare al pubblico.
Lo spettacolo tarda ad iniziare perché nessuno dei due vuole mollare la scena. Perciò si sfidano all’ultimo sangue “…che poi è sangue del mio sangue!

Sul palcoscenico Augusto e Toni si affrontano con numeri esilaranti: sketches, duetti comici, canzoni, monologhi, uno dietro l’altro.

Un fuoco di fila che trasformerà i due fratelli in un “Fratello Unico” che darà vita ad una serata all’insegna della comicità e del buonumore.